Epiplatys biafranus


Epiplatys biafranus

(Radda 1970)

 

 

 Significato del nome In onore della non più esistente nazione del Biafra.
 Prima descrizione Radda A.C. 1970.Die Epiplatys-Arten der “senegalensis-bifasciatus-Gruppe”, mit der vorläufigen Beschreibung von Epiplatzs biafranus nov.spec.

Aquaria 17: 6-9, figures.

Dimensione 5 cm
 Dati meristici D = 9-10, A = 14-15, D/A = +5-6, ll = 26-27 (Radda 1973)D = 9-10, A = 12-13, ll = 26-28 (Radda & Pürzl 1987)
 Cariotipo
 Sottogeneri Epiplatys
 Gruppo bifasciatus
 Sinonimi
  • Aplocheilus biafranus Radda 1971 
  • Aplocheilus (Epiplatys) biafranus Radda 1973
Popolazioni
  • Aba
  • Enugu
  • Isiokpo
  • Owerri

Enugu – Pescato con Fp.gardneri

Località tipo In accordo con la ridescrizione di Radda la località tipo è indicata come Port Harcourt (Sudest della Nigeria).
 Distribuzione Spazia dall’area ad est del delta del Niger in direzione est fino all’area ovest del basso corso del fiume Cross e nelle zone compresa tra le due formando una zona di distribuzione triangolare.

http://homepage.uibk.ac.at/homepage/c102/c102mr/epiplaty/biafranu.htm
 Habitat Si trova al di sotto della vegetazione presso i bordi di fiumi e paludi.
 Caratteri distintivi I maschi adulti hanno un notevole prolungamento delle pinne pettorali. Una volta pensavo che questa caratteristica fosse riscontrabile solo in questa specie ma l’ho anche notata nei grandi maschi di E. fasciolatus importati dalla Guinea.

Vedi http://www.bka.org.uk/imports1.shtml
 Colori/Variabilità dei  pattern
 Storia E’ noto che sia stato presente in Germania nella tarda estate del 1973.
 Note sull’allevamento Ritenuto un po’  più difficile da riprodurre. Le uova apparentemente non sono molto vischiose e possono cadere dal MOP. L’incubazione in acqua richiede 12-14 giorni I nuovi natio sono molto piccoli ed è meglio nutrirli con infusori per i primi giorni. La crescita è abbastanza lenta e la maturità sessuale viene raggiunta in 7-0 mesi.I l primo tentativo di riproduzione in Germania non ha avuto successo, non venne ritrovato nessun uovo nel MOP. I pesci stazionavano molto tempo vicino alla melma del fondo così la melma venne sifonata ed esaminata. Le uova (15) furono trovate in questa melma.
 Diametro delle uova Piccolo
 Note Una specie poco prolifica. Sembra sia molto sensibile all’inquinamento e i cambi d’acqua devono essere eseguiti lentamente dato che sono anche sensibili ai cambi repentini di condizioni. L’approccio migliore a questa specie sono cambi di poca entità e frequenti.

 

Testo originale (AIK ringrazia Tim Addis per l’autorizzazione alla traduzione e pubblicazione)